Che cosa fa

Opera in sinergia ed integrazione con le altre realtà del gruppo Poliarte attraverso la  programmazione di interventi raccolti in due repertori annuali: uno rivolto alle arti ed alla cultura e l’altro al sociale. Si avvale della collaborazione di tutti i dipartimenti dell’Accademia Poliarte, in particolare: di quello di Storia, Arte, Lingue, Diritto aziendale e Scambi universitari e quello di Scienze Umane e sociali. Una particolare attenzione viene rivolta anche alla comunicazione in tutte le sue espressioni, in particolare quella giornalistica oggetto opzionale negli ordinamenti didattici dell’Accademia Poliarte.

Perché associarsi

Prima di tutto per contribuire alla valorizzazione e promozione  dello smisurato patrimonio italiano di archeologia, arte, artigianato e design nella prospettiva dello sviluppo economico delle imprese e dell’occupazione giovanile e poi per concorrere all’opera di integrazione sociale e culturale. 

E poi, altre finalità istituzionali  attengono  alla mission di Poliarte Transiti come:

1. la dimostrazione dei risultati della sperimentazione e ricerca didattica  degli studenti dell’Accademia di Design;

2. la disseminazione della cultura di progetto, come modalità di approccio creativo all’impresa e alle start up innovative attente anche alla tradizione;

3. orientare i laureati Poliarte al lavoro ed all’occupazione attraverso una partecipazione  alla ricerca cretiva, ma anche culturale, delle aziende ed enti del territorio.

4. La costruzione  e gestione dell’Alumni Community, organismo proprio ormai di tante università della cultura anglosassone, ovvero l’individuazione, la messa in rete ed il coinvolgimento di tutti gli studenti formati dal 1972 dal Centro Sperimentale di Design CNIPA fino al 2000 e poi dalla Poliarte, oggi Accademia di Design di Ancona e la valorizzazione de “L’Albo d’oro Poliarte”, in cui figurano gli studenti  che hanno conseguito il “Diploma di Testimone del design nel mondo” per il successo professionale conseguito.

5. L’opera di recupero storico, catalogazione ed archivistica documentale sulle più significative esperienze culturali, sociali e didattiche dell’Accademia Poliarte che hanno ottenuto premi, attestazioni e riconoscimenti importanti come il “Compasso d’oro” nel 1995. 

Perché donare

Ottenendo lo status di ONLUS, la Poliarte Transiti può raccogliere contributi del 5 per mille deducibili nella dichiarazione dei redditi, liberalità, donazioni e versamenti personali utili alle attività sociali e culturali svolte dai soci con spirito volontaristico e disinteressato.

Come iscriversi

Scaricare il modulo di adesione e versare la quota sociale 2021 di 10,00 (dieci) euro sul c/c bancario Intesa Sanpaolo, 

Iban: IT62Y0306902722100000003228 intestato a Poliarte Transiti APS.

SCARICA LA SCHEDA DI ADESIONE